PER UNA SCUOLA LAICA E PLURALISTA PROMOSSA DAGLI EVANGELICI ITALIANI

Nuovo Convegno a Torino

copertinaconvegno

 

 

"L'insegnamento della materia storia delle religioni e del libero pensiero - Per una prospettiva scientifica, laica e aconfessionale in Italia alla luce delle esperienze in Europa".

Il titolo è lungo, ma vuole indicare con chiarezza un percorso che non vuole finire. Come previsto dall'Assemblea straordinaria, l'ulimo sforzo organizzativo dell'Associazione sarà rivolto a questo convegno organizzato col centro studi "Calamandrei", che a Torino continua a battersi per una terza via, fra l'insegnamento confessionale Cattolico dell'IRC e l'eliminazione di ogni riferimento alla cultura religiosa dai programmi scolastici.

Pur nelle diverse prospettive, riteniamo che il dibattito resti vivo ed interessante, soprattutto in un tempo in cui l'abdicazione della scuola francese rispetto al fatto religioso sembra non aver favorito un clima di dialogo fra le religioni e la cultura occidentale.

 

 

Attachments:
Download this file (Depliant Convegno Calamandrei 2016.pdf)Volantino[volantino]1522 kB

Assemblea straordinaria

L’assemblea straordinaria dell’Associazione “31 ottobre”, che si è riunita sabato 20 febbraio presso i locali della Chiesa Valdese di Torino, aveva il compito di deliberarne lo scioglimento anticipato. E, come previsto dall’ordine del giorno, dopo sedici anni dalla sua nascita, l’Assemblea ha verificato l’impossibilità di mantenere in piedi questa macchina organizzativa complessa con le poche risorse umane a disposizione.
[....] Per mantenere vivo il patrimonio umano e culturale della "31 ottobre", [...] l’Assemblea auspica la creazione di un comitato nell’ambito della FCEI che continui il lavoro svolto e si faccia carico dell’eredità culturale della “31 ottobre”, conservandone, pertanto, il nome. [...]

Leggi tutto l'articolo, pubblicato sul settimanale "Riforma":

http://riforma.it/it/articolo/2016/02/22/si-scioglie-lassociazione-31-ottobre

 

Normativa

31 ottobre per una scuola laica e pluralista

L'esigenza di promuovere un'associazione di operatori delle scuole di ogni ordine e grado è sorta nell'ambito dell'evangelismo italiano. E' noto che la Riforma Protestante è stata storicamente all'origine della diffusione della cultura e, quindi, dell'istruzione di massa, e ciò sia attraverso la diretta istituzione e gestione di scuole, sia stimolando l'assunzione da parte degli stati della relativa responsabilità. In Italia, poi, l'evangelismo si è costantemente confrontato con la pretesa cattolica, politicamente vincente, di condizionare la scuola pubblica, ponendo i suoi principi quale "fondamento e coronamento" dell'istruzione e garantendo, comunque, la presenza del suo personale, retribuito dallo Stato, all'interno della relativa organizzazione. Ci trovi anche su Facebook.